Asteroide in arrivo? E la Nasa fa le prove di Armageddon

La Nasa iniseme all’Agenzia Nazionale Per la Sicurezza ha ha presentato un nuovo sistema di difesa dagli asteroidi. La missione Arm (Asteroid Redirect Mission)
è costata 1,25 miliardi di dollari e partirà nel 2020.E allora torna d’attualità il tema degli effetti devastanti che potrebbe avere l’impatto di un asteroide sul nostro pianeta: dai cambiamenti climatici (vedi era glaciale), a terremoti e tsunami. Per evitare tutto ciò l’agenzia spaziale americana sembra aver preso spunto da Armageddon, il film apocalittico del 1998.La Nasa porterà un braccio meccanico sul suolo di un asteroide per ‘staccarne’ un pezzo e rilasciarlo poi nell’orbita della Luna. In questo modo anche la Luna avrà una sua ‘luna’. Romanticismi a parte, la distanza relativamente breve permetterà poi di inviare (nel 2025, se non ci saranno intoppi) missioni con personale umano. Sarà così possibile studiare da vicino il moto e il comportamento degli asteroidi come mai era stato fatto finora. Ma non è finita qui: durante la missione sull’asteroide, si sperimenteranno tecniche che potrebbero tornare utili per ‘dirottare’ un eventuale meteorite diretto sul nostro pianeta. La sonda con braccio meccanico che opererà sul posto sarà priva di equipaggio umano, sottolinea la Nasa. Perché, si sa, il mondo di Bruce Willis ha ancora bisogno.
http://www.quotidiano.net/social-news/asteroide-missione-nasa-1.798997